Day #16: San Francisco, Alcatraz

  • 0

Day #16: San Francisco, Alcatraz

Ci alziamo di buona lena dopo aver approfittato di un’abbondante colazione all’ostello. La giornata non è un granché dal punto di vista meteorologico, ma ci accontentiamo lo stesso, anche perché è il momento del bike tour e non vorremmo mai prenderci una bella insolazione. Ci rechiamo al primo Bike Rental recensito su TripAdvisor e, al modico prezzo di 29$ a bicicletta, cominciamo a pedalare in cerca di qualche interessante meta.

Bike's tour @San Francisco

Bike’s tour @San Francisco

Dopo aver macinato ben 23 km tra sali e scendi (San Francisco non è per nulla piana, anzi.. tutt’altro!), raggiungiamo il Pier 33 dove alle 14:00 ci aspetta l’Alcatraz Cruises per portarci in visita alla scoperta della famosa prigione.

Alcatraz @San Francisco

Alcatraz @San Francisco

Il tour con tanto di audioguida si rivela essere davvero interessante e, se all’inizio eravamo titubanti sul prezzo gonfiato del biglietto, alla fine ci ricrediamo per tutta una serie di motivi dettati dal punto di vista organizzativo, ma anche storico. I fatti accaduti in questa prigione sono davvero toccanti.

Detenuti @Alcatraz

Detenuti @Alcatraz

Evasione @San Francisco

Evasione @San Francisco

Alcatraz Island @San Francisco

Alcatraz Island @San Francisco

Fuggiti dalla prigione, rimontiamo in sella alle nostre bikes e con coraggio ci dirigiamo verso il Golden Gate Bridge, altri 25 km ci attendono! Raggiungiamo 2 punti panoramici dai quali si può vedere il ponte che collega le due penisole, un vero spettacolo dal punto di vista architettonico!

Golden Gate Bridge @San Francisco

Golden Gate Bridge @San Francisco

Victory Golden Gate Bridge @San Francisco

Victory Golden Gate Bridge @San Francisco

Golden Gate Bridge by bike @San Francisco

Golden Gate Bridge by bike @San Francisco

Quasi quasi mi porto a casa questo souvenir..

Golden Gate Bridge @San Francisco

Golden Gate Bridge @San Francisco

Rientriamo all’ostello stremati e, dopo aver macinato più di 50 km, andiamo a rigenerarci con una doccia e cena veloce al Pier (molti locali che volevamo visitare purtroppo chiudono presto, piccola pecca per questa affascinante città). In serata raggiungiamo il mitico Max che ci aspetta allo Chambers, altro locale fashion di San Francisco.

Rientriamo in ostello usufruendo anche stasera di Lift, un’applicazione car sharing che va di moda in America. Una gran dritta!

A domani, è ora di riposare.

 

Riferimenti Utili

Colazione: Self service al Green Tortoise Hostel (molto varia e servita dal mitico Egidio)

Pranzo: Self service a base di crackers e frutta

Cena: Gott’s Roadside (fastfood, niente di che)

Post serata: Chambers (che stile, bel locale!)

Alloggio: Green Tortoise Hostel (il migliore dal punto di vista dell’ospitalità, servizi e attività ricreative offerte)


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti al blog tramite e-mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 50 altri iscritti

Archivio articoli

error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: